I racconti della Gnocca Freedom

SAMPONERONE
Messaggio del 23-06-2004 alle ore 21:27:33

e pure quesse è lu vere, nzk
Messaggio del 23-06-2004 alle ore 20:28:53
menestrè nn ci sarà mai una fine
Messaggio del 23-06-2004 alle ore 20:23:59

attendo il falò
Messaggio del 23-06-2004 alle ore 19:59:15

Messaggio del 23-06-2004 alle ore 17:45:37
Messaggio del 23-06-2004 alle ore 17:38:18

Ariel, ma per gli amici sono POPPEA





era ora che tornassi Generale
Messaggio del 23-06-2004 alle ore 17:37:05

non ho capito se è finita o no
Messaggio del 23-06-2004 alle ore 17:33:51
Cari miei piccoli nzk-lettori e care mie piccole nzk-lettrici, oggi voglio raccontarvi la triste storia di un tiranno che sommerso nella sua follia generò uno dei peggiori disastri che la storia ricordi. Un uomo che amava il potere, le donne, gli arrosticini …un uomo che contrastava i nemici bannandoli dal proprio regno. Signori e nzk-signorine vi presento la storia di SAMPONERONE………… il tiranno piromane

“mamma Agrisassina dove sei? ti ho fatto invitare da Esasole per cena, alle 8 devi stare li”
“ SAMPONERONE non sarà mica un altro tentativo di avvelenarmi?”
“ma che cazzo stai a di? Mo solo perché ho provato a metterti sotto per 10 volte con la biga ti fai venire ste brutte idee per la coccia”
“ l’ultima volta ke sono andata da Esasole, Pharlap e Cappellini si sono magnati le bambine che avevamo adottato ed io sono rimasta a digiuno”
SAMPONERONE rimane solo nel palazzo e nella sua mente un pensiero lo tormenta ……………”il mio regno per un arrosticino………….”
“domani chiamo il Generale Nzk e gli ordino di procurarmi la legna per fare il più grande falò che la storia ricordi. Bruciare tutto il forum con tutti i forumniani dentro e cucinarli come dei piccoli e succulenti arrosticini da innaffiare con ettolitri di fluido rosso Montepulciano all’essenza d’uva”
“questo pensiero mi sta eccitando come un toro da monta, devo trovare qualche donzella per la notte”
“ciao come ti chiami?”
“Ariel, ma per gli amici sono POPPEA”
“perché ti chiamano POPPEA?”
“per il naso!!!….cretino, ma sei cecato???”
“POPPEA abbassa la cresta, altrimenti ti faccio fare la fine delle Gekine”
“e cioè???!”
“ le ho regalate come schiave a Pharlap”
“tu sei un cafone”
“non ci siamo! Mi confondi pure con 1 altra persona. Di cafone ce ne sta 1 solo e sappiamo tutti ki è”
Ormai il folle desiderio di SAMPONERONE non poteva non avverarsi. Quella stessa sera SAMPONERONE uscì dal suo palazzo e con una biga piena di legna si era definitivamente convinto di rendere quella città il più grande falò della storia.
“bene! La legna cosi è proprio serie A, mo mi manca un po’ di paglia per la fiamma..però non ci sta.”
“Ehi tu, ragazzo peloso mi dai un po’ dei tuoi peli?”
“no!!!senza la mia pelliccia mi sentirei nudo”
“ho capito, ti utilizzerò come torcia umana”
SAMPONERONE prende il giovane..(i poemi omerici chiamano questo giovinotto con il pseudonimo di Hellmammoccioraiser) lo riempie di legnate e gli da fuoco, rendendolo un comodissima torcia luminosa.
Il fuoco divampa per tutto il paese e SAMPONERONE con in mano il suo mandolino intona una serenata a quella serata di fuoco e fiamme……..”maccheroni, maccheroni siete stati sempre buoni……………………………………………….”



Nuova reply all'argomento:

SAMPONERONE

Login



Registrati
Mi so scurdate la password

1997-2222 - BestBuying SRL - All Rights Reserved