Folklore

Le Buttje di Pimmadore
Messaggio del 19-08-2013 alle ore 15:03:48
rifatte sabato
Messaggio del 08-08-2012 alle ore 16:41:19
e domani di nuovo...
i soliti gesti, gli odori e tutta la meraviglai nel fare le buttije a casa dei nonni
Messaggio del 14-09-2011 alle ore 01:23:08
Quant'è bon la polp d li pimmador quand si pass... quand tt sbuccet pass a la macchin e jesc la polp... cirt magnat nch lu pane mbusse all'uje!!
Messaggio del 07-09-2011 alle ore 15:22:59
buttije for ever
Messaggio del 17-08-2009 alle ore 17:41:13
Messaggio del 17-08-2009 alle ore 13:03:39
e si sono fatte giá le buttije a casa mia solo che questa volta non ho potuto dare una mano perché sono ancora in terra straniera
comunque tutto si é svolto come sempre..tutta la famiglia in un unica grande e meravogliosa confusione tra "scrizzi" di pomodoro bollente e bottiglie rotte e cascette di pimmadore

evviva le buttije
Messaggio del 05-09-2008 alle ore 11:39:50
Sacc sol ke ke buttiy st'anno le hanno messe a 2 euro l'una e che la de cecco invece costa 1e50... aime questo è stato l'ultimo anno di buttiy
Messaggio del 05-09-2008 alle ore 10:32:13
ti tira che a mbonne lu pane a lu sugh
Messaggio del 04-09-2008 alle ore 14:38:59
mai fatto però mi tira
Messaggio del 02-09-2008 alle ore 21:22:45
i li so fatte stammatina!
Messaggio del 26-08-2008 alle ore 12:03:20
ma tu fi li buatte e no li buttie ebby
o fi li buatte solo pi li pizzitt
Messaggio del 26-08-2008 alle ore 12:00:41
ejja il tragno delle pimmadore dentro a la vaschett
Messaggio del 26-08-2008 alle ore 02:48:02
Messaggio del 25-08-2008 alle ore 11:48:07
e stamattina si sono fatte le buatte
Messaggio del 22-08-2008 alle ore 20:05:46
Jete a coije li pimmadore
Messaggio del 21-08-2008 alle ore 09:29:39
abbeyroad mi hai fatto rivivere i bei momenti delle buttije
anch'io andavo dai nonni
e quando finivamo, pranzetto megagalattico preparato dalla nonna
Messaggio del 20-08-2008 alle ore 10:55:44
e oggi è il giorno X...si fanno le buttije a la cas ame
Messaggio del 22-04-2008 alle ore 17:25:17
sono la mia croce e delizia è da quando sono nata che nella mia famiglia si fanno nel mese di agosto e rigorosamente a casa di mia nonna quando ero più piccola mi divertivo con mia cugina nel giocare al lancio degli scarti o fare case con le casse vuote ora non è più così divertente
Messaggio del 22-04-2008 alle ore 17:19:24


Messaggio del 22-04-2008 alle ore 10:39:31
..quill a pizzitt...:
Bene raccontiamo come si svolge il lavoro "pi fa li buatte"
La scelta dei pomodori la fa rigorosamente la nonna
"Quill tunne,quill lung.."
Poi si sceglie l'attrezzatura...:
"nu sctare"
"na spare"
"na bagnarol"

Svolgimento:
Si prende lu sctare(cesto intrecciato dal bisnonno ),ci si mette dentro la spare(lo strofinaccio e o canovaccio che orami è consumatissimo tessuto in gioventù dalla nonna e tutto si poggia dentro la bagnarol(bacinella di plastica rigorosamente azzura )...e adesso può cominciare il lavoro...
Tutte le donne sedute intorno a sta specie di totem a tagliare i pomodori e separare i semi e mettere i pezzetti dento al cesto col canovaccio...la bacinella raccoglierà i liquidi in eccesso che perderanno i pomodori ed avremo così solo la vera essenza del pomodoro a pezzetti
Poi con un cuppino si riempiranno le buatte già mezze piene di "senz"cioè di odori...Vasanicole, erba pepe,piparule,laccio (in oridine da sinistra: basilico,timo,peperoni,sedano )di cui puntualmente non si trovano più i coperchi

Tutto ciò è meraviglioso
Messaggio del 14-04-2008 alle ore 22:38:51
Messaggio del 14-04-2008 alle ore 20:24:59
quill a pizzitt
Messaggio del 11-04-2008 alle ore 18:23:35
ejja che bel post viva le pimmadore
Messaggio del 30-11-2006 alle ore 13:31:35
uagliò li buttija originale si fà vullì nghi li cippe dentre a lu bidone e nn s'attappe nghi li stagnarille ma ng lu suvere e s'attacche ng lu spaghe a gnà li facè nonna me
Messaggio del 10-11-2006 alle ore 17:27:51
-Taz-
Messaggio del 26-08-2006 alle ore 21:07:33
Messaggio del 16-09-2004 alle ore 11:17:18
...che serie a....xò a casa mia non si usa + il muttello ma un aggeggio che è costato 100€!!!il mitico cuppino c'è sempre..e che dire della mitica cannuccia fatta di bo???di che è fatta???....e nn zi fa mang' chiù lu foche nghi li cipp'...mo ci sta lu votin'..a gas metano!!!!che roba...cmq pimmadora for ever......
Messaggio del 14-09-2004 alle ore 16:56:14
....mai fatte bottiglie a casa mia.....
Messaggio del 02-09-2004 alle ore 18:50:00
allora mia nonna deve stare proprio fuori, visto che da quando ho sei anni ha sempre affidato a me il compito de "l'attappatura"..
Messaggio del 01-09-2004 alle ore 22:43:32
cirte buttije......
Cucciolo....statte a la case...lu bijette ti li so´sgarrate...mo ci stá "Ebbirob" ca li fá meje di te ...
Messaggio del 01-09-2004 alle ore 12:26:30
bene....
nella mia famiglia si fa ancora tutto come una volta...e cioé si usa ancora il "cuppino e il muttello" per imbottigliare....
per quanto riguarda il separare le foglie dal frutto..beh..questa é un operazione che noi effettuamo giá sul campo di raccolta...una selezione successiva é quella di conrollare se i pomodori abbiano eventuali danni da qualche parte per scartarli...
il basilico nel passato non viene aggiunto ma solo nei barattoli di pomodori a pezzetti....magari anche con l'aggiunta di timo o meglio conosciuto come "erba pepe" e pezzetti di peperoni....(ideale condimento per le pallotte al sugo )
Gli uomini è vero che si adoperano al passare i pomodori nella macchinetta ma io....(anche se non sono uomo )mi adopero ugualmente e invece di girare la manovella ....schiaccio il bottone del trapano....cirt scrizz
Poi arriva il nonno che fa da super visore e non gli va mai bene niente...."e si buttije nin sta misse bbone....e ci si messe troppe sughe....e ci ni si messe poche.....e quanda ca***li capisci ca ni li da fá sbatte ssi buttije sinnó scoppe adentre a lu votine.... vabbé ho solo aperto una piccola parentesi sul nonno
comunque dopo la cottura delle bottilgie si fa subito un resoconto....si fanno scommesse su quante bottiglie siano esplose.....
la conclusione della giornata é quella di ritrovarsi tutti in sala da pranzo dei nonni a banchettare come se fosse un matrimonio.....con relativa bomboniera....e cioé una bella bottiglia di pomodoro ad ogni lavoratore/commensale.
W la bottiglie e w i mie nonni
Messaggio del 30-08-2004 alle ore 23:49:40
pimmadore forevere!!!!

Messaggio del 30-08-2004 alle ore 09:57:12
è proprio il caso di mettere
Messaggio del 28-08-2004 alle ore 22:31:08
^Bella Cucciolé.....giá ti so fatte lu bijette...vimme a fá du Buttije...tu e Sassidu´
Messaggio del 28-08-2004 alle ore 15:54:21
La pianta di pomodoro è importata in Europa sin dal XVI secolo,

la raccolta avviene in tarda estate ed il metodo di conserva artigianale in uso fino ad inizio anni '80 del 1800 è quello dell'imbottigliamento casereccio

in questa operazione è l'intera famiglia ad essere smobilitata: ogni componente ha un ruolo ben definito, e resta uno dei pochi momenti nell'arco dell'anno in cui tutti i parenti condividono ancora qualcosa insieme lontani dalla routine dell'era tecnologica

Le operazioni da effettuare restano, tuttavia, molto semplici, ma tutte di notevole importanza: alle donne spetta generalmente il lavaggio delle bottiglie (quasi sempre vengono riadoperate le bottiglie di birra, ma non mancano bottiglie di acqua minerale, coca-cola o fanta); la raccolta dei pomodori in passato era effettuata da chi meglio conosceva il giusto grado di maturazione del frutto (quasi sempre un anziano)oggi sovente si acquistano; una volta trasportato il prodotto a casa o in cortile lo si affida ai più piccoli, delegati allo scarto per separare i pomodori dalle foglie, i frutti selezionati, vengono poi consegnati alle donne di casa che provvedono ad un dovizioso lavaggio e ad una pre-cottura dei pomodori (fatta in modo lieve per rendere più lavorabile i frutti), lasciati raffreddare quel poco che basta ad evitare ustioni di terzo grado...

la lavorazione prosegue ad opera degli uomini occupati a passare i pomodori nell'apposita macchinetta in acciaio, oggi spesso elettrica, con la manovella e col pestello; il passato di pomodoro è poi imbottigliato dalle donne, con l'aggiunta di alcune foglie di basilico (indispensabile per aromatizzare la conserva);
nei tempi passati si usava il "coppino" e il "muttello"...oggi esistono recipienti dotati di valvole o rubinetti che dimezzano il tempo dell'operazione evitando sprechi inutili...

infine il compito di tappare le bottiglie affidato, quando i tappi erano in sughero, al capo famiglia che si assumeva la responsabilità della loro tenuta...oggi il sughero è stato rimpiazzato dal tappo in latta...e anche gli "attappatori" si sono via via evoluti

Terminata la lavorazione, mentre le donne provvedono alla pulizia, gli uomini sono spesso deputati all'allestimento dell'area destinata alla cottura delle bottiglie(quasi sempre uno spazio all'aperto), sistemando i bidoni sui trespoli in ferro oppure, per chi può ancora disporne, dentro calderoni di rame; sul fondo dei recipienti viene sistemata una grossa "pezza di sacco" (essenziale per dare una cottura meno aggressiva alle bottiglie, suscettibili delle vibrazioni in fase di bollitura), le bottiglie sono infine adagiate in modo sapiente con incastri naturali (per prevenire eventuali urti), terminata questa operazione i bidoni si riempiono di acqua e coperti con altre "pezze di sacco" (affinché si raggiunga più velocemente ed in modo duratura la temperatura di ebollizione); sul fondo dei calderoni in rame si pone una pietra viva calcarea per prevenire la formazione del solfato di rame, alla lunga nocivo;accesa la legna il fuoco deve mantenere la stessa temperatura per cui era indispensabile essere presente alla cottura mantenuta almeno mezz'ora in ebollizione.
Messaggio del 28-08-2004 alle ore 15:19:27
il tempo passa, i governi si succedono, l'inter non vince mai...ma una cosa resta radicata nella tradizione frentana alle soglie del 2005: Le Bottiglie di Pomodoro

Ieri e Oggi
parliamo di come si fanno

Nuova reply all'argomento:

Le Buttje di Pimmadore

Login



Registrati
Mi so scurdate la password

1997-2222 - BestBuying SRL - All Rights Reserved