Questo sito utilizza i cookie. Continuando a navigare nel sito si accetta l'utilizzo dei cookies. Ok Acconsento Maggiori Info
Lanciano.it: il portale della città di Lanciano
vai alla homepage

Utenti online: [ 18 ]Login | Registrati |   
Città | Miracolo Eucaristico  
Google

 
Storia
Introduzione
Le origini di Lanciano
Alto Medioevo
Il 400 a Lanciano
Regno d'Italia 1860-1895
Tradizioni
Sant'Egidio
Le Fiere
Mastrogiurato
Il Dono
Apertura
Feste di Settembre
Corse al Galoppo
La Squilla
Eventi
Estate Musicale Frentana
Corsi Musicali
Le fiere
Filanxanum
Quartieri
Sacca
Lancianovecchia
Borgo
Civitanova
Zone importanti
Piazza Plebiscito
Edifici
Ponte Diocleziano
Mura Aragonesi e Borgo
Le Torri Montanare
Teatro Fenaroli
Palazzo Comunale
Botteghe medioevali
Torre di San Giovanni
Torre Civica
Fonte del Borgo
Fonte di Civitanova
Monumenti
Monumento ai Caduti
Fedele Fenaroli
Martiri VI Ottobre
Chiese
Cattedrale
Sant'Agostino
San Bartolomeo
San Biagio
San Francesco
Santa Lucia
Santa Maria Maggiore
Purgatorio
Sant'Antonio
San Pietro
Santa Chiara
Sant'Egidio
San Nicola
Santa Giovina
Santa Giusta
Santa Rita
San Donato
Santa Maria degli Angeli
Santa Maria dei Mesi
Home La città di Lanciano Chiese Santa Rita

Santa Rita 

S. Rita o Spirito Santo


Questa parrocchia (istituita il 7 novembre 1982) è cosi chiamata per un recupero della memoria storica, nel 1600, il primo agglomerato rurale si ebbe proprio in una zona chiamata da una chiesetta che sorse li, Villa Spirito Santo. Il primo nucleo e quella chiesetta rimandano al 1600. Successivamente questo nucleo rurale si è esteso fino a diventare il più grande agglomerato urbano della periferia di Lanciano. Dovendosi costituire una nuova parrocchia si è voluto recuperare questa chiesetta ed il culto dello Spirito Santo.

La chiesa porta il nome dello Spirito Santo o di S. Rita. Nella chiesa oltre la statua della santa vi è quella della Madonna denominata Madonna della Tenerezza. S. Rita è protettrice degli esseri umani negli stati bisognosi, infatti ella viene chiamata santa dell’impossibile, a S. Rita ci si rivolge nelle più grandi difficoltà della vita, è una santa del XV secolo che fu prima sposa poi madre ed infine suora. Viene festeggiata il 22 maggio, giorno definito del transito di S. Rita mentre il 21 maggio si ricorda la morte, giorno in cui a Cascia suonano le campane a festa e si odono per tutte le colline della Valnerina, gli abitanti di questa valle raccontano che quando la santa morì, furono suonate dagli angeli. Sempre nel medesimo giorno sulle colline si accendono tantissime fiammelle che formano un caleidoscopio. Questa parrocchia è gemellata con la nostra e, il 22 maggio, si celebra il rituale della benedizione delle rose all’aperto in ricordo del roseto che sbocciò in pieno inverno a Roccaporena (Pg), quando Rita chiese alla suora una rosa e quest’ultima ne trovò invece un giardino pieno. Il simbolo della rosa è diventato l’emblema di S. Rita, poiché questa donna, amante del dolore si santificò con esso. La santa prese dalla rosa non i petali ma le spine, infatti ella venne raffigurata con una spina impressa sulla fronte che la tormentò per tutta la vita, come una specie di stimmate, che si richiuse quando ella morì. Le rose vengono portate in processione da ragazze vestite con i vestiti del tempo (XV secolo). Nel quartiere Carminello è ubicata la chiesa della Madonna del Carmine la quale festa si celebra il 16 luglio in concomitanza con il festeggiamento dell’altra contrada chiamata Madonna del Carmine. Nella suddetta chiesa vi è anche la statua di S. Nicola, poiché anticamente vi era legame con la chiesa omonima di Lanciano, dalla quale partiva il pellegrinaggio a piedi diretto al S. Nicola di Bari. Infine si trova anche la statua di S. Giuseppe. Più di tre secoli fa accanto al centro rurale chiamato Villa Spirito Santo, nelle immediate vicinanze sorgeva un’altra chiesa, probabilmente del XIII secolo, chiamata S. Venela, storpiatura del nome S. Veneranda. Di questa chiesa oggi è visibile solo l’abside, che costituisce una specie di cimello.

Visita il sito

1 AA. VV., S. Rlta, in Biblioteca Sanctorum, Città Nuova editrice, Roma 1978, p. 212.




1997-2018 RealNetwork s.n.c. P.IVA 01885210698 - All Rights Reserved
Lanciano.it - Corso Roma, 63 66034 Lanciano (Ch) contatti
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Lanciano n. 160 del 31.03.2005
Direttore responsabile: Andrea Rapino
Powered by Navis PMS