Questo sito utilizza i cookie. Continuando a navigare nel sito si accetta l'utilizzo dei cookies. Ok Acconsento Maggiori Info
Lanciano.it: il portale della città di Lanciano
vai alla homepage

Utenti online: [ 9 ]Login | Registrati |   
Città | Miracolo Eucaristico  
Google

 
Storia
Introduzione
Le origini di Lanciano
Alto Medioevo
Il 400 a Lanciano
Regno d'Italia 1860-1895
Tradizioni
Sant'Egidio
Le Fiere
Mastrogiurato
Il Dono
Apertura
Feste di Settembre
Corse al Galoppo
La Squilla
Eventi
Estate Musicale Frentana
Corsi Musicali
Le fiere
Filanxanum
Quartieri
Sacca
Lancianovecchia
Borgo
Civitanova
Zone importanti
Piazza Plebiscito
Edifici
Ponte Diocleziano
Mura Aragonesi e Borgo
Le Torri Montanare
Teatro Fenaroli
Palazzo Comunale
Botteghe medioevali
Torre di San Giovanni
Torre Civica
Fonte del Borgo
Fonte di Civitanova
Monumenti
Monumento ai Caduti
Fedele Fenaroli
Martiri VI Ottobre
Chiese
Cattedrale
Sant'Agostino
San Bartolomeo
San Biagio
San Francesco
Santa Lucia
Santa Maria Maggiore
Purgatorio
Sant'Antonio
San Pietro
Santa Chiara
Sant'Egidio
San Nicola
Santa Giovina
Santa Giusta
Santa Rita
San Donato
Santa Maria degli Angeli
Santa Maria dei Mesi
Home La città di Lanciano Quartieri Lancianovecchia

Lancianovecchia 

Lancianovecchia era così detta, perché era qui l’antico castello, o forse quel che restava dopo il terremoto entrato nella tradizione popolare come tanto terribile, da aver creato in una notte la valle che separa Lanciano da Frisa. Dopo il disastro che si può far risalire al 770, la città venne ricostruita sulle rovine: ne fa fede l’aver trovato dei pavimenti sotto le fondamenta di alcune case e la presenza di una porta, a livello dell’antica strada nella cripta di San Giovanni. In questo quartiere, quasi a contatto l’una con l’altra sorgevano cinque parrocchie.

Oggi di queste chiese, che erano le più antiche di Lanciano, restano solo S. Biagio e S. Agostino, di S. Giovanni resta solo la torre. Le altre due chiese S. Lorenzo e S. Maurizio non esistono più, con la loro demolizione furono creati dei larghi che prendono il nome delle chiese demolite. Presso il largo S. Maurizio si trova una interessante casa del ’400 con botteghe; una iscrizione su di essa la fa conoscere come casa di Nicolao. E’ l’unico esempio integro di una architettura di solide forme quattrocentesche, in cui la sveltezza delle linee gotiche fa sentire i suoi influssi negli archi acuti delle botteghe.




1997-2017 RealNetwork s.n.c. P.IVA 01885210698 - All Rights Reserved
Lanciano.it - Corso Roma, 63 66034 Lanciano (Ch) contatti
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Lanciano n. 160 del 31.03.2005
Direttore responsabile: Andrea Rapino
Powered by Navis PMS