Questo sito utilizza i cookie. Continuando a navigare nel sito si accetta l'utilizzo dei cookies. Ok Acconsento Maggiori Info
Lanciano.it: il portale della città di Lanciano
vai alla homepage

Utenti online: [ 16 ]Login | Registrati |   
Città | Miracolo Eucaristico  
Google

 
Storia
Introduzione
Le origini di Lanciano
Alto Medioevo
Il 400 a Lanciano
Regno d'Italia 1860-1895
Tradizioni
Sant'Egidio
Le Fiere
Mastrogiurato
Il Dono
Apertura
Feste di Settembre
Corse al Galoppo
La Squilla
Eventi
Estate Musicale Frentana
Corsi Musicali
Le fiere
Filanxanum
Quartieri
Sacca
Lancianovecchia
Borgo
Civitanova
Zone importanti
Piazza Plebiscito
Edifici
Ponte Diocleziano
Mura Aragonesi e Borgo
Le Torri Montanare
Teatro Fenaroli
Palazzo Comunale
Botteghe medioevali
Torre di San Giovanni
Torre Civica
Fonte del Borgo
Fonte di Civitanova
Monumenti
Monumento ai Caduti
Fedele Fenaroli
Martiri VI Ottobre
Chiese
Cattedrale
Sant'Agostino
San Bartolomeo
San Biagio
San Francesco
Santa Lucia
Santa Maria Maggiore
Purgatorio
Sant'Antonio
San Pietro
Santa Chiara
Sant'Egidio
San Nicola
Santa Giovina
Santa Giusta
Santa Rita
San Donato
Santa Maria degli Angeli
Santa Maria dei Mesi
Home La città di Lanciano Storia Il 400 a Lanciano

Il 400 a Lanciano 

Nel 426 venne nella nostra zona  fra Giovanni da Capestrano (poi santo)  con la sua fervente oratoria riuscì a calmare le lotte tra lancianesi e ortonesi e, con un arbitrato da lui redatto e sottoscritto da ambedue le parti, riportò la situazione alla normalità. La pace, però, durò poco, perché già nel 1432 i lancianesi, accorgendosi di aver ceduto troppo, ripresero a rivendicare la propria esclusiva nell' utilizzo del porto di San Vito che, tra uno scontro e l' altro, era stato terminato. Nel 1441 il Re Alfonso D' Aragona, molto riconoscente ai lancianesi, per l'appoggio datogli nella guerra che l'aveva portato al trono, confermò a Lanciano il libero possesso del porto di San Vito, le franchigie accordate alle fiere e il rispetto dei capitoli e degli usi e consuetudini; attribuì alla città la proprietà di molti castelli e feudi tolti ai baroni ribelli; proibì che si potessero celebrare fiere nel raggio di venti miglia da Lanciano, quando erano in corso le fiere nella città stessa.

 




1997-2018 RealNetwork s.n.c. P.IVA 01885210698 - All Rights Reserved
Lanciano.it - Corso Roma, 63 66034 Lanciano (Ch) contatti
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Lanciano n. 160 del 31.03.2005
Direttore responsabile: Andrea Rapino
Powered by Navis PMS