vai alla homepage

Utenti online: [ 14 ]Login | Registrati | Webmail | Contatti  
News | Città | Miracolo Eucaristico | Mercatino | Pubblicità  
Google

 
vivi lanciano
sociale

 
Tutte le news

10/03/2008

Piano sanitario e Asl Lanciano-Vasto

Raddoppiano le postazioni del 118, nuovi reparti a Lanciano e Vasto, Consalvi specializzato in Geriatria

letto: 1703
Segnala ad un amico | torna alle news
LANCIANO. Rete dell’emergenza raddoppiata e centri di eccellenza sul territorio raddoppiati: questa le novità strettamente sanitarie che il nuovo Piano regionale presenta per la Asl Lanciano-Vasto. Sono stati infatti approvati gli emendamenti che introducono nuove attività in alcuni presidi, la cui istituzione era stata richiesta dalla direzione aziendale dopo valutazioni incrociate tra le distanze geografiche e alcuni bisogni espressi nel comprensorio.
Secondo la Asl sono novità rilevanti, «che pongono fine alla fuga verso altre strutture, ma che soprattutto accorciano i tempi di intervento in situazioni di urgenza, e danno a tanti malati una possibilità in più di salvarsi la vita e curarsi meglio». Le postazioni del 118 passano così da cinque a dieci. A quelle presenti a Lanciano, Vasto, Atessa, Casoli e Gissi si aggiungono San Salvo, Castiglione Messer Marino, Lama dei Peligni, Toricella Peligna e Villa Santa Maria.
In questi paesi ci sarà un’ambulanza sempre disponibile e un medico reperibile specializzato negli interventi d’urgenza. A Lanciano nascerà poi una "supertraumatologia", un nuovo reparto dedicato al trattamento dei traumi cranici, vertebrali e vertebro-midollari. La specialità disporrà di dieci posti letto e un’équipe medica e infermieristica dedicata, e completare il trauma team, l’unità multispecialistica che mette insieme ortopedico, chirurgo maxillofacciale, chirurgo toracico e vascolare, e l’oculista.
Sarà così data una risposta qualificata e immediata ai politraumi, finora sempre trasferiti in altri ospedali. La Neurotraumatologia interviene, oltre che nei traumi cranici gravi e non, anche nell’ambito di lesioni ed ematomi epidurali, subdurali e in generale nelle contusioni e lacerazioni del cervello.

Il Piano apre la strada all’attivazione di una Emodinamica diagnostica e interventiva, in collaborazione con altri centri regionali, a partire da Vasto.
Si tratta di un servizio di importanza fondamentale in caso di infarto, a cui si fa ricorso per l’esecuzione di coronarografie e, laddove necessario, interventi di angioplastica, che consentono la dilatazione di coronarie e di arterie periferiche ostruite. Anche in questo caso potranno essere trattati pazienti prima costretti a spostarsi.
«L’ospedale di Casoli non chiude», ribadisce la dirigenza della Asl, che sottolinea: «Diventa, come più volte annunciato, un polo geriatrico e riabilitativo, conservando le funzioni di terapia, diagnosi, cura e ricovero per le patologie di tipo medico». Il Piano ha indicato il Consalvi come centro di sperimentazione modulare, con dieci posti letto geriatrici per acuti e una Unità speciale di assistenza prolungata (Usap) nell’ambito del dipartimento di Lungodegenza e riabilitazione.
«Ora ci mettiamo al lavoro affinché tutto questo possa concretizzarsi nel giro di un anno: tanto ci vorrà per dotare le strutture di personale, attrezzature e autorizzazioni necessarie», spiega il direttore generale Michele Caporossi, «questo Piano sanitario nel nostro territorio riequilibra l’offerta e restituisce pari dignità ai nostri cittadini, che ora avranno le stesse opportunità di cura di quanti risiedono nei centri maggiori: è stata una scelta di equità e attenzione alle fasce più deboli e svantaggiate».
altri articoli recenti sul Piano sanitario regionale
Asl, polemica sull'Azienda provinciale
Fusione tra Chieti e Lanciano-Vasto, Caporossi sicuro della sede. Frentania Provincia: indietro le tessere elettorali (06/03/2008)
«Consalvi, la fine è arrivata»
Tavani (An): ultimi tagli prima della chiusura dell'ospedale di Casoli (03/03/2008)
Segnala ad un amico | torna alle news

 


1997-2014 RealNetwork s.n.c. P.IVA 01885210698 - All Rights Reserved
Lanciano.it - Corso Roma, 63 66034 Lanciano (Ch) contatti
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Lanciano n. 160 del 31.03.2005
Direttore responsabile: Andrea Rapino
Powered by Navis PMS