Questo sito utilizza i cookie. Continuando a navigare nel sito si accetta l'utilizzo dei cookies. Ok Acconsento Maggiori Info
Lanciano.it: il portale della citt� di Lanciano
vai alla homepage

Utenti online: [ 0 ]Login | Registrati |   
Citt | Miracolo Eucaristico  
Google

 

La roscia
la roscia
Registrato il 06/10/2005
ore 21:23:23
La casa me
  • La Homepagina
  • La bacheca
  • Gli articoli
  • Le foto
  • Contatti
  • E-mail
  • ICQ:
  • Citt: lanciano

  • Gli articoli di la roscia
    Vai agli articoli di la roscia
    Dolcezza in Saffo e passionalit in Catullo
     
    A me sembra esser simile agli dei quell'uomo che siede davanti a te e vicino ti ascolta parlar dolcemente e ridere amorosamente,e questo davvero mi sconvolge l'animo nel petto;come infatti io ti vedo appena subito non riesco pi nemmeno a parlare,ma la lingua mi si spezza,d'improvviso un fuoco sottile mi corre sotto la pelle con gli occhi nulla vedo,le orecchie rombano,il sudore m'inonda,un tremito mi prende tutta,sono pi verde dell'erba e poco lontana dall'essere morta sembro a me stessa.Ma tutto si pu sopportare,poich....SAFFO-Passione d'amore.L'ultima parte si interrompe e a nulla sono approdati i numerosi tentativi di indovinare il contenuto dei versi mancanti.La prima dichiarazione del suo amore a Lesbia,Catullo,poeta d'amore,la fece probabilmente in poesia,e con i versi di Saffo la pi squisita poetessa d'amore dell'arte antica,liberamente traducendone alcune strofe dell'ode immortale(Catullo,c51):ILLE MI PAR ESSE DEO VIDETUR,ILLE,SI FAS EST,SUPERARE DIVOS,QUI SEDENS ADVERSUS IDENTIDEM TE SPECTAT AT AUDIT DULCE RIDENTEM,MISERO QUOD OMNIS ERIPIT SENSUS MIHI:NAM SIMUL TE,LESBIA,ASPEXI,NIHIL EST SUPER MI TUM QUOQUE VOCIS.LINGUA SED TORPET,TENUIS SUB ARTUS FLAMMA DEMANAT,SONITU SUOPTE TINTINANT AURES,GEMINA TEGUNTUR LUMINA NOCTE.OTIUM,CATULLE,TIBI MOLESTUMST:OTIO EXULTAS NIMIUMQUE GESTIS.OTIUM ET REGS PRIUS ET BEATAS PERDIDIT URBES.Versi rilevatori veramente dell'arte e della passione di catullo,soprattutto con il confronto con l'originale da cui son tradotti.Intraducibile la dolcezza e la melodia vaghissima si suoni di questa poesia di Saffo,con le sue artistiche tonalit di rapporti di consonanti,con cui vaneggiamenti di vocali,che si spaziano nella musicalit del ritmo e nell'ebbrezza della contemplazione assorta d'un esser amato.Dolcezza e melodia poetica studiate artisticamente da un esperto conoscitore,Dionigi D'Alicarnasso,in un'altra poesia della Lesbia,con un'analis scaltrssima dei pi sottili valori della lingua,che conviene leggere per renderci conto di quello che i greci,finissimi artisti,sentissero veramente nei loro poeti.Basta infatti porre a fronte i primi versi di Saffo(fanestai moi imeroen)con i versi corrispondenti di Catullo(ille mihi...dulce ridentem)per comprendere quanto differisca il carattere delle due lingue e l'ispirazione e il temperamento dei due poeti.In Saffo,come si detto,dolcezza estasiata di suoni,Catullo non pu che oppre se non la passionalit e la forza romana,che scandice le sillabe,le incide,piuttosto che fonderle,nel ritmo,con quei suoni monosillabi o bisillabi con la ripetiozione enfatica di ILLE fra il primo e il secondo verso,con l'ardimento della sua passione dominatrice,che gli detta quel SUPERARE DIVOS che non in Saffo,n in Saffo si poteva pensare,ardimento che il SI FAS EST appena attenua e avvolge di misteriosa venerazione ereditatadal religioso passato di roma,ma non vince.Vi qui la stessa drammatricit romana che rivela Lucrezio,quando traduce Omero.Ma se inferiore resta;all'ultimo,in Catullo,l'artista,pienamente rivela e si distingue l'amante.Saffo donna,e tutta donna;e donna soprattutto nell'ultima strofa,e in quell'immagine,saffica veramente,che la poetessa amante accomuna alla bella,fragile,natura,alla natura dei fioi,delle fronde e delle erbe,di cui essa nei suoi versi sempre la dolcissima sorella.Catullo uomo,e romano;perci drammatizza e condensa:Ed lui solo,nella sua passione isolatrice,tutta umanit,che vince la natura.
     
      Pagina 1  


    Vai agli articoli di la roscia

    Commenti all'articolo

     
    Non ci sono commenti!!
    Per inviare un messaggio devi inserire:
     Login
    UserName:

    Password:

    Registrati
    Ho dimenticato la password


    1997-2022 RealNetwork s.n.c. P.IVA 01885210698 - All Rights Reserved
    Lanciano.it - Corso Roma, 63 66034 Lanciano (Ch) contatti
    Testata giornalistica registrata al Tribunale di Lanciano n. 160 del 31.03.2005
    Direttore responsabile: Andrea Rapino
    Powered by Navis PMS