Questo sito utilizza i cookie. Continuando a navigare nel sito si accetta l'utilizzo dei cookies. Ok Acconsento Maggiori Info
Lanciano.it: il portale della città di Lanciano
vai alla homepage

Utenti online: [ 8 ]Login | Registrati |   
Città | Miracolo Eucaristico  
Google

 
Il Miracolo Eucaristico
Epigrafe
Ad Perpetuam Rei Memoriam
Forma rotonda dell'ostia grande
Documentazione carente
Falsificazione
Datazione
Luogo e primi custodi
Progetto geniale
Chiesa di S. Legonziano e i Bizantini
S. Giovanni in Venere e i Benedettini a S. Legonziano
Chiesa di S. Legonziano e arciprete di Lanciano
Luoghi e attuali custodi
Introduzione
Accoglienza benevola
Incomprensioni
Questione delicata
Luoghi di custodia delle Reliquie Eucaristiche
Depositari delle chiavi
Parrocchia e chiesa di S. Legonziano
Estromissione forzosa
Dati informativi e culto
Situazione documentaria
Silenzio eloquente
Dati informativi
Notizie d'Archivi
Culto delle Reliquie Eucaristiche
Fede e sentimenti
Affettività e razionalità
Parole di circostanza
La fede dei Vescovi
Invocazioni e affidamento dei pastori
Bontà d'animo dei maestri della fede
La fede dei sacerdoti
Le invocazioni dei religiosi
Pellegrinaggi di fede e di amore
Fede e riconoscenza dei fedeli
Commozione: sentimento predominante
Memori per sempre
C'era gran folla...
Ricerche scientifiche
Cronaca della prima fase
Gioioso annunzio
Analisi di laboratorio
Seconda ricognizione sulla Carne del 1981
Conclusioni scientifiche
ricerche istologiche, immunologiche e biochimiche
Premessa
Introduzione
Metodi di indagine
Protocolli dei reperti
Considerazioni conclusive
Riassunto
Bibliografia
Home Miracolo Eucaristico Ricerche scientifiche Seconda ricognizione sulla Carne del 1981

Seconda ricognizione sulla Carne del 1981 

Disponendo ancora di un piccolo frammento di tessuto cardiaco non usato nella ricognizione del 1970-71, i Frati Minori Conventuali di Lanciano pregarono il prof. Linoli di "esaminare ulteriormente la Carne miracolosa nel suo aspetto esteriore e nella sua struttura microscopica". Questi sono i risultati emersi dal nuovo studio. L’Ostia - Carne, che ha forma rotondeggiante con diametro da 55 a 66 mm., di colorito brunastro, presenta un’ampia apertura irregolare al centro, per retroazione verso l’esterno, e maggior spessore marginale, per sollevamenti di pieghe circolari periferiche. In questa zona si notano 14 piccoli fori, lasciati dai chiodini usati per tener distesa l’Ostia - Carne su qualche tavoletta, al fine di contrastare l’accartocciamento dovuto al rigor mortis susseguito o rigidità che segue poco dopo la morte per modificazioni fisico-chimiche. Ciò lascia pensare che, al momento del miracolo, l’Ostia si presentava Carne ed era Cuore allo stato vivente. Solo più tardi prese l’aspetto attuale, evidenziando un vuoto al centro, dovuto, oltre alla dilacerazione predetta, alla cavità cardiaca del ventricolo.
Il precedente studio istologico accertò che l’Ostia-Carne era Cuore, il secondo confermò che Essa ha struttura di miocardio, essendo comparsi l’endocardio, la lamina fibro-elastica che riveste tutte le cavità cardiache, distinta dal contiguo miocardio, mentre manca l’endotelio di copertura, dissolto nel tempo. La superficie endocardica si solleva nelle "trabecole carnee", aventi nella Carne-Cuore lo stesso aspetto tipico del cuore umano. Sono apparsi, inoltre, alcuni lobuli di tessuto adiposo nei quali penetra tipicamente la muscolatura cardiaca, nonché numerosi vasi sanguigni, arteriosi e venosi, di calibro diverso, caratteristica anche questa del muscolo cardiaco. I riscontrati elementi istologici di miocardio, sostiene il prof. Linoli, escludono nella maniera più assoluta la possibile creazione di un falso miracolo con i mezzi disponibili fino al 1300.



1997-2018 RealNetwork s.n.c. P.IVA 01885210698 - All Rights Reserved
Lanciano.it - Corso Roma, 63 66034 Lanciano (Ch) contatti
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Lanciano n. 160 del 31.03.2005
Direttore responsabile: Andrea Rapino
Powered by Navis PMS